Cronache dalla cucina:
della nostra, delle altre,
delle vostre. se vorrete.
Starring: Lisa Cast: Ab+
Ab-
Bb
Chuao
Makeup by: Ab-
(in alphabetical order)
NdC NdcEBbWCdCJuniorPan&

 Login

 Password

Ricorda
Ricette Metodi Forum Solo chiacchiere! Libri Altre "stanze"
 
Cerca
Attualmente 13 ospiti non registrati ... e ci sei tu.     Traffico totale
Zuppa di Mais (Corn Chowder) di manuela
inserito il 1 ott 2007
  Questa e' una variante dei Chowders del New England, le cui origini risalgono all'epoca coloniale, e le cui ricette vengono riportate dai primi libri di cucina stampati in America a partire dal XVIII secolo, ma se ne hanno notizie gia' da testi del secolo precedente. La ricetta che riporto e' basata su quella di Fannie Merritt Farmer, della rinomata Boston Cooking School, dal "Boston Cooking-School Cook Book" pubblicato a Boston nel 1896.
A Fannie Farmer si deve anche l'introduzione delle regole definitive per misurare in cups e spoons.
Ingredienti
200 g chicchi di mais lessato (preferibilmente fresco, oppure surgelato o in scatola --peso sgocciolato)
500 g patate farinose
1 cipolla grande
1 litro (scarso) di latte intero
40 g burro
(30 g pancetta salata) Facoltativo (vedi nota)
Sale e pepe
Crackers non salati in superficie
 
 
 

Far bollire circa 1 litro di acqua e lessarvi le patate con la buccia per 5 minuti. Scolarle, sbucciarle, e tagliarle a cubetti piccoli. A parte lessare il mais e scolarlo, oppure scolare e sciacquare quello in scatola.
Tritare la cipolla (o affettarla sottilmente) e soffriggerla nel burro finche' e' morbida ma non colorita. Aggiungere le patate e 400 ml di acqua bollente, cuocere finche' le patate sono appena morbide e poi aggiungere il mais e il latte, sale, e far sobbollire su fuoco dolcissimo per 5 minuti. Aggiustare ancora di sale e pepe.
Nota: Il chowder originale prevede sempre l'aggiunta di pancetta salata, tagliata a cubettini piccoli. Chi vuole puo' quindi far soffriggere la cipolla con la pancetta e in questo caso il burro viene aggiunto solo alla fine della cottura.
Tradizionalmente questa zuppa si serve sempre con dei crackers non salati in superficie, di forma esagonale chiamati oyster crackers. Quelli comuni rettangolari non salati sono identici nel sapore se non nella forma e vanno altrettanto bene.

 
la riproduzione é vietata se non vengono rispettate le condizioni riportate in questa pagina
Art.n° 5677 Stampa

Commenti / idee sulla ricetta:

Ab-inviato   luned├Č 1 ott 2007 alle 17:15Msg. Prec.   Top  
Grazie ;-)
Sm+inviato   luned├Č 1 ott 2007 alle 17:52Msg. Prec.   Top  
"A Fannie Farmer si deve anche l'introduzione delle regole definitive per misurare in cups e spoons. "... ah.. ecco chi ├Ę stato!!! :-)
Joker.. hai letto??? :-P
sunnyinviato   luned├Č 1 ott 2007 alle 18:27Msg. Prec.   Top  
:-) :-D :-P
manuelainviato   luned├Č 1 ott 2007 alle 19:08Msg. Prec.   Top  
>ah.. ecco chi ├Ę stato!!! :-)

:-D :-D :-D infatti pensavo appunto a quel post

pero' va detto a merito di Fannie che cerco' appunto di mettere un certo ordine in questo sistema molto impreciso, infatti fino ad allora le tazze e cucchiai che venivano usati erano tutti di misure variabili, ad esempio alcun ricette dicevano di usare "tazze da te'" che contengono meno di una cup standard, ma la variabilita' era poi estrema. Fannie specifico' i volumi e le frazioni, e anche il modo di riempire i misurini, cioe' senza pressare ecc. Inizialmente si usavano le libbre, ma con l'espansione all'Ovest, i pionieri dovevano viaggiare leggeri e le bilance non facevano parte degli utensili indispensabili, mentre le tazze di latta smaltata si' :-)
Barbfinviato   mercoled├Č 9 apr 2008 alle 15:46Msg. Prec.   Top  
Sbaglio o sotto alle ricette ├Ę sparito il tastino magico : Fatta! ...? :-( peccato...era cos├Č simpatico....:-(
A parte questo....FATTA! :-) Ieri ho prodotto anche questa ;-) unica modifica il latte di soya...buona buona!! ...unica pecca....la mia casa ha una disposizione delle camere strana, e chiss├á per quale bizzarro motivo, gli odori della cucina si rintanano tutti nel bagno.....direte voi: E meno male che non succede il contrario! :-P la cosa bizzarra ├Ę che cuocio spesso peperoni, che mi piacciono un sacco! e come per magia l'odore si appiccica come una piattola sull'asciugamano che poi porto in palestra il giorno seguente...e capita anche che ogni volta che lo sfodero, la mia collega mi dica: Che puzza che c'├Ę!! E io risponda: Cacchio ├Ę vero! Senti che puzza!! :-D poi dopo poco mi rendo conto che ├Ę il mio asciugamano, come da copione ;-) E infatti ├Ę accaduto anche oggi!:-) Lei ha detto : che odore di aglio!! lo senti!!? -facendo smorfie... io ho confermato, ma ho subito capito ;-)...la lince! ;-) e gi├╣ a ridere! :-P :-P :-D
Dopo questa scemata, Manu, ti ringrazio, oltre che per avermi riempito la pancia, anche per la risata! ;-)
Lisainviato   mercoled├Č 9 apr 2008 alle 18:35Msg. Prec.   Top  
E cos'├Ę che faceva odore qui? :-) Come mai hai usato il latte di soia?
Barbfinviato   gioved├Č 10 apr 2008 alle 9:18Msg. Prec.   Top  
>E cos'├Ę che faceva odore qui?
Cipolla ;-)
...e soya perch├Ę i latticini in generale mi fanno gonfiare a dismisura la pancia e, ogni tanto me ne frego, anche perch├Ę non peggiora la cosa, si limita al gonfiore, anche se ├Ę comunque fastidiosa, altre volte invece sto pi├╣ attenta :-)
Lisainviato   gioved├Č 10 apr 2008 alle 9:29Msg. Prec.   Top  
> ogni tanto me ne frego,
scommetti che indovino? quando fai dolci ;-)

> anche perch├Ę non peggiora la cosa, si limita al gonfiore, anche se ├Ę comunque fastidiosa, altre volte invece sto pi├╣ attenta :-)

Ma ├Ę sempre stato cos├Č o ti ├Ę capitato in seguito? te lo chiedo perch├Ę io ho tre colleghe (e considerato quanti siamo in totale, la percentuale ├Ę piuttosto alta) che hanno sempre mangiato latte e derivati per una vita, poi improvvisamente negli ultimi 1-2 anni hanno sviluppato questa intolleranza al lattosio... considerato quanto spesso succede anche con altri alimenti, ogni tanto mi fermo a pensare che chiss├á cosa mangiamo davvero senza saperlo...
manuelainviato   mercoled├Č 9 apr 2008 alle 19:31Msg. Prec.   Top  
Barbf sono contentissima che ti sia piaciuto il chowder e graze a te perche' leggendo la storia mi sono fatta una risata anch'io e mi hai fatto ricordare quando appena sposati mio marito ed io vivevamo in un minuscolo appartamento e avevamo dei vicini che cucinavano bacon 24 ore al giorno e l'odore si raccoglieva nel nostro cucinotto e impregnava i vestiti :-)...

Con beneficio di inventario perche' e' una cosa che non ho mai usato, ma mi sembrava di aver letto che il latte di soya non fosse adatto a cotture prolungate (?).
Barbfinviato   gioved├Č 10 apr 2008 alle 9:20Msg. Prec.   Top  
>che cucinavano bacon 24 ore al giorno
:-D
riguardo al latte di soya, anche io temevo coaugualsse o flocculasse, ma per soli 10 min, non ├Ę accaduto..:-)
Risposte all'articolo
Ultimi articoli inseriti/comm.
Nelle altre 'stanze'
Prossime manifestazioni/eventi
 
Chi siamo Alcune istruzioni F.A.Q. Link